Automodellismo.Net il portale degli automodellisti
 Home  Registrati  News  Forum  Download  Mappa 
Regolamenti La storia Dai lettori Off Road/Rally/Moto 
Ricerca
 
  
Automodellismo
 Automodellismo.net
 Risorse On Line
 L'automodellismo
 Interviste
 Editoriali
 La redazione
On Road a Scoppio
 Classic / Rigida
 Competizioni 1/10
 Competizioni 1/5
 Competizioni 1/8
 Modelli 1/10 Pista
    Serpent 705
 Modelli 1/5
 Modelli 1/8 Pista
L'angolo Tecnico
 I segreti delle miscele
 Il radiologo
 Dizionario Tecnico
 Carrozzerie
 Il gommista
 Il motorista
 Il telaista
Elettrico
 Slot
 1/12
 Off Road 1/10
 Mini 1/24 e Micro 1/18
 1/10 Touring 190mm
Newsletter

media/News4.gif 
Iscriviti alla nostra Newsletter Gratuita

News

    media/News5.gif   

Collaboratori
Automodellismo.net cerca collaboratori per completare la redazione; contattare la redazione
Login
 
 
 
  

 Password dimenticata?
Ora sei in: On Road a Scoppio > Modelli 1/10 Pista > Test Serpent 710: 2° puntata
Modelli 1/10 Pista
Test Serpent 710: 2° puntata
Continuiamo a scoprire la 710 e passiamo al retrotreno...

Retrotreno


Se l'avantreno della Serpent 710 è interessante, il retrotreno si colloca fra il molto interessante e il rivoluzionario. La sospensione posteriore ha un innovativo sistema che permette di variare le geometrie in maniera sorprendente. Il differenziale è un vero gioiello: raffinato e pratico nelle regolazioni in puro sile Serpent (chi non ricorda la mitia Serpent Quattro!?!).

14
La sospensione posteriore utilizza il colaudato schema triangolo superiore/quadrilatero inferiore, ma proprio questo quadrilatero è anomalo in quanto ottenuto accoppiando un triangolo cn un tirante; qualcosa del genere si era già visto su altri modelli per motivi differenti (BMT Active 95R), ma mai recentemente e con queste caratteristiche; il tirante si fissa praticamente sul telaio, ma giocando su coni e rondelle, è possibile regolarne l'altezza in modo indipendente dai due triangol (superiore e inferiore) come schematizzato nel disegno sopra.
2
Particlare della sospensione posteriore: il trangolo inferiore accoppiato con il tirante in modo da costituire il quadrilatero classico. Si nota anche l'esagono di trascinamento in alluminio.

1
La sospensione posterior vista dal basso.
3
Particolare del tirante posteriore inferiore.


La seconda novità è rappresentata dagli "ellittici" che consentono di stabile a posizione (alta/bassa/media) degli assi delle sospesioni. In pratica è possibile cambiare il punto di ancoraggio sia del triangolo inferiore che d quello superiore come chiaramente descritto nelle figure sotto. Gli inserti superiore consentono anche due posizioni interno/esterno a metà altezza.

12



13


4
Particolare del telaio, aleggerito, smussato e svasato con cura maniacale dei dettagli.


5
Il classico barilotto posteriore con le 3 sfere di regolazine di camber/convergenza/carregiata.
Agendo sulle viti inferiori (una in senso opposto all'altra) si regola la convergenza. 
Agendo sulla vite superiore (o sulle due viti inferiori, nello stesso senso) si regola la campanatura (Camber).
Agendo su tutte e tre le viti contemporaneamente si regola la carreggiata.
10


11
Come dicevamo, i differenziale della 710 è un vero gioiello. Esattamente come l'anteriore è posizionatofra due semigusci che cnsentono sia un rapido intervento di manutenzione/sostituzione, sia una rgolazione (4 posizioni) della posizione alla ricerca della tensione ideale della cinghia.
15
Nella foto sotto, particolare delle 4 viti che consentono di sfilare il differenziale o di regolare la tensione della cinghia.
6


Particolare della sospensione posteriore: trnagolo superiore e barra antirollio (non regolabile)
7
Una vera finezza: la piastrina posteriore in carbonio.
8

Gli ammortizzatori si fissano a un supporto in carbonio che permette 4 pnti di ancoraggio.
9

16
Esploso del Retrotreno

 StampaStampaEmail Invia ad un amicoOpinione Dai la tua opinionePreferiti Preferiti
 

Suggerimenti
Per partecipare ai forum devi iscriverti come "member" del portale. Iscriversi è facilissimo: basta scegliere username e password, dando come riferimento la propria Email
Copyright 2005 © IT Information Technologies P.IVA 01550740383 - All rights reserved - Powered by IT - Information Technologies

Privacy Policy