Automodellismo.Net il portale degli automodellisti
 Home  Registrati  News  Forum  Download  Mappa 
Regolamenti La storia Dai lettori Off Road/Rally/Moto 
Ricerca
 
  
Automodellismo
 Automodellismo.net
 Risorse On Line
 L'automodellismo
 Interviste
 Editoriali
 La redazione
On Road a Scoppio
 Classic / Rigida
 Competizioni 1/10
 Competizioni 1/5
 Competizioni 1/8
 Modelli 1/10 Pista
 Modelli 1/5
 Modelli 1/8 Pista
L'angolo Tecnico
 I segreti delle miscele
 Il radiologo
 Dizionario Tecnico
 Carrozzerie
 Il gommista
 Il motorista
 Il telaista
Elettrico
 Slot
 1/12
 Off Road 1/10
 Mini 1/24 e Micro 1/18
 1/10 Touring 190mm
Newsletter

media/News4.gif 
Iscriviti alla nostra Newsletter Gratuita

News

    media/News5.gif   

Collaboratori
Automodellismo.net cerca collaboratori per completare la redazione; contattare la redazione
Login
 
 
 
  

 Password dimenticata?
Ora sei in: Automodellismo > Automodellismo.net > Intervista a Patrizio Rossi dopo l'incredibile stagione Capricorn
Automodellismo.net
Intervista a Patrizio Rossi dopo l'incredibile stagione Capricorn
La Capricorn chiude la stagione con una incetta di titoli: Campionato Europeo B (Lostallo), Campionato Mondiale (gomme a Houston con Burch) e Campionato Europeo A a Gotheborg (poker auto/motore/gomme/miscela). Potevamo non fargli qualche domanda?

 

Intervista a Patrizio Rossi - Capricorn
Ciao Patrizio, e grazie del tempo che ci dedichi. Ormai siamo a fine stagione e la tua Capricorn è sicuramente la grande sorpresa positiva dell’anno. Questa strabiliante stagione è iniziata con il Campionato Europeo 1/10 B a Lostallo, ed è iniziata con una vittoria. Ci racconti di questa gara?
Il pilota francese ha dominato le qualifiche facendo 3 pole position su 5 manche e quindi si è guadagnato la prima posizione sulla griglia di partenza della finale - la più mia grande soddisfazione è stato vedere che, un pilota "normale" non supportato da nessuno sponsor è riuscito dove altri invece hanno fallito - confermando così la bontà del prodotto gestibile non solo da top driver.
Il passo successivo è stato il Campionato del Mondo negli Stati Uniti. La Capricorn si è presentata con un team “minimalista” rispetto al dispiegamento di forze delle “grandi case”, ma Christer Anderson entra comunque nella Top Ten in qualifica. Una bella soddisfazione…
si proprio una bella soddisfazione - ricordiamo sempre che Capricorn è una piccola azienda rispetto ai colossi presenti nel modellismo quindi abbiamo voluto concentrarci sulla qualità del  prodotto e non sull'immagine del top driver di turno - abbiamo voluto fortemente portare due piloti italiani e il giovane Christer che abbiamo buttato nella mischia del 1/10 nitro malgrado non avesse nessuna esperienza di questa categoria - ricordiamoci che questa è stata la sua seconda gara con una macchina a scoppio - forse se avessimo portato come speravamo Cristopher Tosolini a disputare il campionato del modo con la nostra macchina sicuramente avremmo potuto lottare per il gradino più alto del podio, ricordiamoci che al warm up del mondiale Tosolini aveva la pole position davanti a Ralph Burch e veterani di questo ambiente come Gino Voghera (Sirio) e Mario Rossi (Reds) dopo la fine delle qualifiche del warm up sono venuti a farmi i complimenti e a stringermi la mano per l'ottimo lavoro svolto su quella macchina.
In semifinale purtroppo si ferma l’avventura della Capricorn Lab1. Cosa è successo?
L'unica cosa che ci ha impedito di andare in finale è stato il fatto che noi abbiamo fatto un pieno in più rispetto a a tutti gli altri, perdendo quindi circa 5 secondi e non dandoci la possibilità di entrare in finale.
In finale però di prodotti Capricorn ce ne sono parecchi e anche il Campione del Mondo Ralph Burch montava qualcosa di vostro, vero?
In finale circa 7 piloti su 10 avevano un prodotto Capricorn sulla loro macchina - dal freno alla frizione agli ingranaggi del differenziale alle pastiglie ai semiassi e il nuovo banchino in rame-beriglio - e cosa importante abbiamo vinto il campionato del mondo con le gomme - che grazie ad un design innovativo e alla scelta dei materiali all'avanguardia dove Capricorn è leader mondiale nella sperimentazione di questi ( ricordando che la Capricorn è stata la prima ad introdurre il cerchio caricato in carbonio).
Ritornate dal Mondiale “deludente” per i colori italiani e si riparte per il Campionato Europeo. E al team si è riunito Martin Christensen…
Martin è un pilota che lavora con noi da parecchio tempo e fortemente ha rivoluto la macchina per correre all'europeo - dominando e vincendo anche il warm up - questa volta al contrario dell'europeo precedente di Gubbio ha voluto essere sponsorizzato completamente da tutti i prodotti Capricorn macchina - motore lab e-01 miscela e gomme con la vittoria di Christensen la Capricorn ha completamente dominato il campionato europeo a livello di : macchina motore gomme e miscela non lasciando nulla agli avversari.
A Gotheborg le qualifiche sono all’insegna della pioggia, a parte la prima manche. Martin Christensen è 2° e quindi in finale diretta…
sapevamo che il tempo non sarebbe stato clemente e quindi sapevamo che la prima manche poteva essere l'unica buona senza pioggia - Martin era velocissimo ma un po’ di nervosismo lo ha rallentato nei primi minuti di qualifica facendogli perdere qualche secondo - forse anche la pressione dovuta al fatto che quella sarebbe stata l'unica manche buona.
E anche Crister Anderson è nuovamente nella Top Ten (9°). Peccato si fermi in semifinale
Anche Crister - reduce dall'europeo in Francia di elettrico - non è stato in grado di gestire al meglio i molti impegni che si sono susseguiti nell'arco di un mese di categorie completamente diverse eppure ha fatto un ottimo lavoro e un ottimo risultato.
In finale è l’apoteosi di Martin Christensen e della Capricorn!
 Una bella soddisfazione! macchina - motore - gomme e miscela un poker vincente che ma i nessuno al mondo ha mai fatto.
I “colpi” della Capricorn non sono finiti visto che proprio in questi giorni state mostrando le prime immagini della 1/8…
la nuova macchina 1/8 è un progetto a cui sto lavorando oramai da tempo e l'anno prossimo sarà pronta la versione definitiva - i prototipi stanno già girando in pista e destano molta curiosità soprattutto per le grandi prestazioni.
Pensate di portare un modello della 1/8 ai Mondiali 2011 negli USA?
 ci piacerebbe molto ma come al solito per la Capricorn vorremo uscire con un prodotto già vincente e prestante ai massimi livelli e per poter essere un punto di riferimento della categoria.
Quali sono gli obiettivi sportivi e commerciali per il prossimo anno?
Per la stagione 2011 Capricorn si sta preparando con una ottima squadra piloti, sia a livello italiano che a livello internazionale, ricordiamoci che i nazionali australiani sono stati vinti pochi giorni fa sempre da Capricorn 1 e 2 posto con i fratelli Jovanovich il nostro focus sarà la nuova macchina 1/8 e spenderemo tutte le nostre energie per la qualità del prodotto e non per spendere soldi per piloti top driver potrebbe sembrare una scelta assurda ma noi teniamo ai nostri clienti e agli utilizzatori medi che devono poter usare i nostri prodotti - tutti - al meglio delle loro capacità.

 

 StampaStampaEmail Invia ad un amicoOpinione Dai la tua opinionePreferiti Preferiti
 

Pagine piu' visitate
 Automodellismo.net
 Modelli 1/10 Pista
 Competizioni 1/8
 La storia On Road
 Competizioni 1/10
Suggerimenti
Agli stupidi non capita mai di pensare che il merito e la buona sorte sono strettamente correlati. 
- Johann Wolfgang Goethe -
Copyright 2005 © IT Information Technologies P.IVA 01550740383 - All rights reserved - Powered by IT - Information Technologies

Privacy Policy