Automodellismo.Net il portale degli automodellisti
 Home  Registrati  News  Forum  Download  Mappa 
Regolamenti La storia Dai lettori Off Road/Rally/Moto 
Ricerca
 
  
Automodellismo
 Automodellismo.net
 Risorse On Line
 L'automodellismo
 Interviste
 Editoriali
 La redazione
On Road a Scoppio
 Classic / Rigida
 Competizioni 1/10
 Competizioni 1/5
 Competizioni 1/8
 Modelli 1/10 Pista
 Modelli 1/5
 Modelli 1/8 Pista
L'angolo Tecnico
 I segreti delle miscele
 Il radiologo
 Dizionario Tecnico
 Carrozzerie
 Il gommista
 Il motorista
 Il telaista
Elettrico
 Slot
 1/12
 Off Road 1/10
 Mini 1/24 e Micro 1/18
 1/10 Touring 190mm
Newsletter

media/News4.gif 
Iscriviti alla nostra Newsletter Gratuita

News

    media/News5.gif   

Collaboratori
Automodellismo.net cerca collaboratori per completare la redazione; contattare la redazione
Login
 
 
 
  

 Password dimenticata?
Ora sei in: Automodellismo > Automodellismo.net > MC2008 Evo: artigianale e professionale
Automodellismo.net
MC2008 Evo: artigianale e professionale
Maurizio Crippa colpisce ancora e dopo lo splendido prototipo visto qualche mese fa su RCM, ecco una nuova macchina che oltre alla bellezza ha il tremendo difetto di andare dannatamente veloce...

 MC2008 Evo Maurizio Crippa Prototipo
La MC2008 Evo affascina subito con l'accostamento metallo/carbonio.

Partiamo dal nome, la macchina si chiama MC2008 Evo; il nome è già esplicativo: MC come le iniaiziali del suo creatore Maurizio Crippa e 2008Evo perchè è in effetti l'evoluzione della macchina MC2008 che è stata pubblicata su RCM (anche se in effetti viste le differenze in certe parti sostanziali indurrebbero a considerarlo un nuovo modello).


 MC2008 Evo Maurizio Crippa Prototipo
Rispetto alla macchina precedente uno dei sicuri vantaggi è dato dal minor peso, con 
una cura "dimagrante" di circa mezzo etto (2480 gr contro 2530 della versione precedente).

 MC2008 Evo Maurizio Crippa Prototipo
Nuova la distribuzione dei pesi in ragione delle scelta del differente serbatoio (lo stesso della Mugen MRX4) che ora risulta arretrato di 4 mm. Arretrato anche il pacco batterie, sempre alla ricerca del bilanciamento ottimale.
 MC2008 Evo Maurizio Crippa Prototipo
La posizione del freno (dietro il cambio) ha permesso di mantenere 
il bilanciere della barra antirollio posteriore all'interno delle pulegge posteriori
 consentendo una struttura del retrotreno dal profilo veramente bassissimo.

 MC2008 Evo Maurizio Crippa Prototipo
I nuovi rapporti di trasmissione sono già stati testati sulla MC2008 anche se con una architettura differente.
 MC2008 Evo Maurizio Crippa Prototipo

 MC2008 Evo Maurizio Crippa Prototipo
Notevole l'abbassamento di tutto il gruppo piastra radio.

 MC2008 Evo Maurizio Crippa Prototipo
Il barilotto anteriore con boccole registro pivot in Derlin

 MC2008 Evo Maurizio Crippa Prototipo
Il barilotto posteriore su cui poggia il supporto carrozzeria

 MC2008 Evo Maurizio Crippa Prototipo
Particolari del retrotreno con uno sfruttamento degli spazi molto elaborato

 MC2008 Evo Maurizio Crippa Prototipo
Possibilità di variazione del passo tramite lo spostamento di opportuni spessori



Gia vedendo le foto della MC2008 Evo si capisce di non avere solo per le mani l'ennesimo "modello artigianale", ma una sorta di prototipo già professionale di una possibile nuova auto da competizione.
Maurizio Crippa ha fatto un lavoro eccezionale con una resa estetica decisamente azzeccata, ma quello che conta è ovviamente anche il responso cronometrico. Enzo Ferrari era solito dire "la macchina più bella è quella che vince" e nelle competizioni è impossibile negarlo.
Maurizio Crippa ha la fortuna di essere non solo italiano, ma lombardo, ovvero di vivere nella culla modellistica/motoristica mondiale. I "Top Drivers" nella sua zona non mancano davvero e quindi ecco l'occasione di testare il modello con un motore ufficiale e un pilota abituato alle finali di Campionato Mondiale.
Il nome del "tester" è ovviamente Top Secret (per motivi di sponsorizzazione), ma il responso del cronometro è sorprendente; con un motore che "spinge a cannone" e il superpollice, la MC2008 Evo vola fra i cordoli con tempi assolutamente analoghi a quelli delle marche più note e blasonate.
La soddisfazione per Maurizio è totale, ma a questo punto parte anche il "tarlo": ma se va davvero così forte, perchè non produrla in serie? I disegni al Cad ci sono, i tempi sul giro anche, la macchina è bella... servirebbe solo un costruttore che ci voglia investire...; per ora è un sogno, ma ogni tanto i sogni si realizzano...


 StampaStampaEmail Invia ad un amicoOpinione Dai la tua opinionePreferiti Preferiti
 

Ora sei in: Rispondere
vecchio automodellista
Da  [17.09.2008 09:16 - Censi Ivano]
bella.
ben curata 
sopratutto il retrotreno.
ma prnso che per andare forte ci sia troppo ergal...

Pagine piu' visitate
 Automodellismo.net
 Modelli 1/10 Pista
 Competizioni 1/8
 La storia On Road
 Competizioni 1/10
Suggerimenti
Per informazioni contatta la redazione
Copyright 2005 © IT Information Technologies P.IVA 01550740383 - All rights reserved - Powered by IT - Information Technologies

Privacy Policy