Automodellismo.Net il portale degli automodellisti
 Home  Registrati  News  Forum  Download  Mappa 
Regolamenti La storia Dai lettori Off Road/Rally/Moto 
Ricerca
 
  
Automodellismo
 Automodellismo.net
 Risorse On Line
 L'automodellismo
 Interviste
 Editoriali
 La redazione
On Road a Scoppio
 Classic / Rigida
 Competizioni 1/10
 Competizioni 1/5
 Competizioni 1/8
 Modelli 1/10 Pista
 Modelli 1/5
 Modelli 1/8 Pista
L'angolo Tecnico
 I segreti delle miscele
 Il radiologo
 Dizionario Tecnico
 Carrozzerie
 Il gommista
 Il motorista
 Il telaista
Elettrico
 Slot
 1/12
 Off Road 1/10
 Mini 1/24 e Micro 1/18
 1/10 Touring 190mm
Newsletter

media/News4.gif 
Iscriviti alla nostra Newsletter Gratuita

News

    media/News5.gif   

Collaboratori
Automodellismo.net cerca collaboratori per completare la redazione; contattare la redazione
Login
 
 
 
  

 Password dimenticata?
Ora sei in: Regolamenti > UISP > Gentleman Rally - UISP 2004
UISP
Gentleman Rally - UISP 2004
Il regolamento completo

Gentleman Rally - UISP 2004

  • ·         è vietata la trasmissione a cinghia (e ammessa solo quella cardanica)
  • ·         sono vietate le frizioni regolabili
  • ·         sono vietati i bracci delle sospensioni in metallo (solo plastica)
  • ·         sono vietate le barre antirollio regolabili a coltello (solo classiche)
  • ·         sono vietati gli scatti liberi sulla trasmissione. Il freno deve agire su tutte le ruote motrici
  • ·         sono vietati i pali rigidi e i differenziali bloccati.
  • Il campionato è aperto a tutti i modelli in scala e 1/8 Pista Rally rispondenti al regolamento sotto elencato. Per tutto quanto non riportato specificatamente, farà fede il regolamento AMSCI 2004.

    1.     Il campionato è aperto a tutti i piloti ad esclusione dei piloti classificati come "EFRA A" degli ultimi 4 anni.

    2.     I concorrenti dovrebbero partecipare con motori 3.5cc non esasperati; per garantire questo principio si è deciso di intervenire limitando i consumi e quindi, indirettamente, la potenza dei motori stessi. I propulsori dovranno essere in grado di assicurare un'autonomia di 6 minuti, quindi durante le batterie di qualificazioni (che sono appunto di 6 minuti) è vietato il rabbocco; allo stesso modo in finale sarà vietato il rifornimento nei 6 minuti successivi al via. Il limite massimo per il nitrometano è del 16%. La capienza massima del serbatoio è di 125cc.

    3.     Non è obbligatorio il filtro silenziato omologato EFRA; le marmitte possono essere anche di vecchia omologazione (2 camere).

    4.     Le auto devono essere di stretta derivazione fuoristradistica, come da idea iniziale della categoria, a questo fine:

    5.     Ogni concorrente potrà utilizzare per l'intera durata della gara, prove comprese, due soli treni di gomme che saranno appositamente punzonati; marca e mescola delle gomme sono totalmente libere. E’ vietato l’uso di qualsiasi additivo.

    6.     Le iscrizioni alle gare regionali/locali dovranno pervenire telefonicamente entro le ore 19 del venerdì precedente la gara. L’organizzatore può accettare iscrizioni anche oltre questo termine, ma solo alla quota maggiorata: €.30. La quota di partecipazione alla singola gara è fissata in €.15.

    7.     Le iscrizioni alle gare nazionali dovranno pervenire almeno 8 giorni prima dell’inizio della gara. La quota di partecipazione è fissata in €.30. L’organizzatore può accettare iscrizioni anche oltre questo termine, ma solo alla quota maggiorata: €.50.

    8.     Il pagamento dell’iscrizione da diritto a prove libere gratuite nei giorni precedenti la gara (previa disponibilità della pista).

    9.       La gara si aprirà con 3 prove di qualificazione per ogni batteria; la classifica sarà stilata sulla migliore manche di ciascun pilota. Qualora il numero di concorrenti e le condizioni di visibilità lo consentano gli organizzatori potranno decidere, prima dell’inizio delle gare nazionali, se svolgere una eventuale 4° manche. Saranno assegnati i punti in base alla tabella sotto riportata. Per essere inseriti nella classifica delle prove, e quindi per partire in finale, basta percorrere almeno un giro. Ricordiamo che durante le qualificazioni è severamente vietato il rabbocco di carburante (pena l’annullamento del tempo realizzato).

    10.   In base alla classifica delle prove si divideranno i piloti nelle varie finali della durata di 30 minuti: finale A (dal 1° al 10°), B (dal 11° al 20°), C (dal 21° al 30), D... Tutti i piloti hanno il diritto di partecipare ad una finale. Qualora i concorrenti fossero in numero non divisibile per 10, gli organizzatori dovranno suddividere i concorrenti nel modo più uniforme possibile (Es: 24 partecipanti saranno divisi in 3 finali da 8; 25 concorrenti in una finale A di 9 e due finali di 8); non può essere richiesta la “sospensione tecnica”. Durante i primi 7 minuti di gara sarà vietato il rifornimento di carburante (pena la squalifica o una penalizzazione fino a 5 giri a discrezione del Direttore di Corsa). Qualora le condizioni della pista si mantengano approssimativamente costanti per tutte le finali, la classifica assoluta sarà ricavata dalla sovrapposizione delle classifiche di tutte le finali (vincerà la gara chi avrà compiuto più giri e, a parità di giri, in meno tempo, indipendentemente dalla finale). In caso di condizioni non uniformi (es. pioggia) determinate esaminando i cronologici ad insindacabile giudizio del Direttore di Corsa, la classifica sarà ottenuta per concatenazione delle finali (prima tutti i concorrenti della Finale A, poi quelli della B e così via). Saranno assegnati i punti in base alla tabella sotto riportata.

    11.   I recuperi (raccoglitori) in pista saranno a cura dei piloti; ogni mancata presenza al recupero durante le batterie comporterà un giro di penalità sulla migliore prestazione. La mancata presenza durante le finali implicherà invece:

    ·       1 giro di penalità sulla prestazione in finale al primo richiamo ufficiale (alla fine del 1° giro di gara).

    ·       5 giri di penalità sulla prestazione in finale al secondo richiamo ufficiale (3 minuti dopo il primo).

    ·       5 giri di penalità sulla prestazione in finale e altrettanti nella prossima gara al terzo richiamo (3 minuti dopo il secondo).

    12. Sarà previsto un concorso per le migliori carrozzerie; potranno partecipare al concorso solo carrozzerie utilizzate in gara.

    13.   Gli organizzatori locali sono gli unici responsabili per lo svolgimento delle singole prove e quindi anche per le opportune assicurazioni dell'impianto e gli eventuali permessi; gli organizzatori dovranno assicurare il cronometraggio tramite Trasponder AMB che consenta di gestire la partenza EFRA.

     StampaStampaEmail Invia ad un amicoOpinione Dai la tua opinionePreferiti Preferiti
     

    Suggerimenti
    Un uomo debole ha dei dubbi prima di decidere, un uomo forte li ha dopo aver deciso.
    - Karl Kraus -
      Archivio
    1. www.Modellismo.it 
    2. Comunicato Commissione Tecnica Real Rally (UISP) 
    3. Riccardo D'Angelo è Campione Italiano Junior 1/8 Pista 
    4. Matteo Favaro Campione Italiano Senior 1/8 Pista 2008 
    5. Cristiani si laurea Campione Italiano Open 1/8 
    6. Campionato InterRegionale Centro Italia Real Rally UISP 2008 
    7. Programma Campionato Italiano 1/8 Pista 
    8. Calendari UISP 2005 
    9. Cosa cerchi? 
    10. Comunicato UISP - 30 Ottobre 2004 
    11. Tradii e Sabanelli Campioni Italiani MotoModelli 
    12. Campionati Italiani UISP 2004 1/8 Pista 
    13. Patrizio Rossi è Campione Italiano UISP 1/10 Touring 200mm 
    14. Campionati Italiani UISP 
    15. Aggiornamento regolamento UISP Moto Elettriche 
    16. Gentleman Off Road - UISP 2004 
    17. Gentleman Rally - UISP 2004 
    18. Gentleman 1/8 - UISP 2004 
    19. Gentleman 1/5 - UISP 2004 
    20. Gentleman 1/10 Touring 200 mm a scoppio – UISP 2004 
    21. Regolamento motomodelli 2004 UISP 
    22. Gentleman Off Road - UISP 2003 
    23. Gentleman Rally - UISP 2003 
    24. Gentleman 1/5 - UISP 2003 
    25. Gentleman 1/10 Touring 200 mm a scoppio – UISP 2003 
    26. Gentleman 1/8 - UISP 2003 
    27. Copyright 2005 © IT Information Technologies P.IVA 01550740383 - All rights reserved - Powered by IT - Information Technologies

      Privacy Policy