Automodellismo.Net il portale degli automodellisti
 Home  Registrati  News  Forum  Download  Mappa 
Regolamenti La storia Dai lettori Off Road/Rally/Moto 
Automodellismo
 Automodellismo.net
 Risorse On Line
 L'automodellismo
 Interviste
 Editoriali
 La redazione
On Road a Scoppio
 Classic / Rigida
 Competizioni 1/10
 Competizioni 1/5
 Competizioni 1/8
 Modelli 1/10 Pista
 Modelli 1/5
 Modelli 1/8 Pista
L'angolo Tecnico
 I segreti delle miscele
 Il radiologo
 Dizionario Tecnico
 Carrozzerie
 Il gommista
 Il motorista
 Il telaista
Elettrico
 Slot
 1/12
 Off Road 1/10
 Mini 1/24 e Micro 1/18
 1/10 Touring 190mm
Newsletter

media/News4.gif 
Iscriviti alla nostra Newsletter Gratuita

News

    media/News5.gif   

Collaboratori
Automodellismo.net cerca collaboratori per completare la redazione; contattare la redazione
Login
 
 
 
  

 Password dimenticata?
Ora sei in: On Road a Scoppio > Classic / Rigida > Ho scelto la “Rigida”
Classic / Rigida
Ho scelto la “Rigida”
Gianni Di Salvatore torna a parlare della rigida. Argomenti ineccepibili e reale amore per una categoria che travolge i veri appassionati.                    
Ho scelto la “Rigida”

Era da un po’ che non facevo una capatina in pista.
Sulla ciclabile del lungomare, in bici, vento a rinfrescarmi dalla calura, respiravo beatamente quel profumo di salsedine che arriva con la brezza marina e perche’ no, distraevo piacevolmente i miei occhi soffermandoli sull’altra meta’ della mela che bisogna ammetterlo, ad agosto, al mare e’ nella sua stagione migliore…
Cosi’ beato e a zonzo, perso dentro i sogni piu’ belli, venivo bruscamente superato e scosso dal rombo di uno scooter. 
Cos’ ha di positivo un cinquantino che ti svernicia sulla ciclabile ad Agosto?
Nel caso di noi automodellisti, l’odore di ricino direi…
E dato che la pista si trova alla fine del lungomare, la sua scia, mi portava fino al cancello della pista On road che da un po’ non frequentavo…
E’ un’emozione che si rinnova sempre come la prima volta quando vedi girare un modellino, diventi un po’ come quelli che la sanno lunga e non la vogliono raccontare… per giunta quel pomeriggio tra le Rally e qualche 4wd on road, girava una “Rigida” cosicche’ quella mistura di saccenza ed esperienza che credi di avere… ma lo credi solo tra te e te, mi faceva varcare il cancelletto verso i box, camminando e ammiccando come se Gigi il Bullo si fosse impossessato di me.
Presto un raduno di amici e conoscenti incuriositi vennero a circondare la “Bella” e per via dei tempi sul giro presi dal “Cronoman”, un anziano signore simpaticissimo che da un pezzo ha abbandonato l’osservazione dei lavori stradali per dedicarsi al cronometraggio di tutti i modelli che girano in pista, iniziò il dibattito. – “Crono”, in quanto girava…? - Ma il motore e’ un 21? – Daiiiii ma non ha gli ammortizzatori…? – Ehhh… ha solo una cinghia… - Nooo non ci credo, e va cosi’ forte?




Ho scelto la “Rigida” attaccò il tipo che non avevo mai visto e conosciuto, perchè al di la del costo iniziale che nel complesso, se devi acquistare tutto da zero, non dista molto dalle altre categorie mi consente di prepararlo (pulirlo e controllarlo) minuziosamente, con un paio d’ore la settimana.
Ho scelto la “Rigida” perche’ la trazione a 2 ruote motrici mi consente di adoperare motori meno esasperati e di prolungarne almeno del doppio la manutenzione e la durata complessiva. Mi consente di usare servocomandi dal tiraggio molto inferiore quindi dal costo  irrisorio.
L’ho scelta perche’ le rotture meccaniche sono limitatissime visto che nell’automodellismo quello che non c’e’ non si rompe e qui c’e’ davvero l’essenziale.
Le gomme anteriori hanno almeno un paio di ore e mezza di utilizzo e quelle posteriori un terzo in piu’ di una 4wd on road, creando un risparmio non indifferente.
Cuscinetti, frizioni, cinghietta, non hanno tempo…Barilotti, uniball, tiranteria, piu’ hanno i giusti “giochi” o tolleranze che dir si voglia, piu’ la macchina scorre e va, questo e’ un mio parere.
Essendo rigida, i giochi paradossalmente la favoriscono al contrario di un modello che fa lavorare sospensioni e ammortizzatori. 

La spesa annuale complessiva è bassa dato che tutto si concentra sugli accessori come, gomme, miscela, carrozzeria, candele e manutenzione ordinaria di motore, firizione e differenziale che poi non consiste in null’altro che controllare spessori e grasso. Chiaro che un fattore importante riguarda le ore di utilizzo. Per esperienza personale, essendo minore il tempo fisiologico da dedicargli data la semplicita’ del modello, giro molte ore all’anno e partecipo a piu’ gare moltiplicando il divertimento mantenendo i costi sempre accettabili.  
E poi diciamocelo, io nelle gare ho tempo di farmi due chiacchiere, di godermi una semifinale, di andare a fare il raccoglitore senza prendere il Malox per il bruciore di stomaco che mi viene dalla preoccupazione di aver messo a punto le decine di variabili di un modello 4WD  e se mi rimarra’ il tempo necessario per controllare tutto visto che devo stare qua a recuperare gli altri…..

Trovo sempre un meccanico disponibile senza leggergli il panico sul viso perche’ non sa che modello si trovera’ di fronte e come potra’ intervenire su tutte quelle “diavolerie”. Ed anche io, che col cacciavite non sono un mago faccio volentieri da meccanico agli altri sapendo che devo occuparmi della miscela di rimettere eventualmente in moto o al massimo di regolare l’alettone elemento importantissimo nella “Rigida”. Anche  partire la mattina presto per andare a fare una gara a 300 km di distanza per me oggi e meno difficile se non fosse per il costo del diesel, tanto arrivato in pista, in dieci minuti, provate le gomme e messo a punto bilancino e un paio di angoli, sono a posto! Arrivare la domenica senza conoscere la pista  con una rigida non e’ come stare li dal sabato ovvio, ma i tempi della messa a punto sono cosi’ brevi, che alla terza batteria sei li con gli altri…..provare per credere…..Ed ancora il contesto, essendo tutto “meno” anche l’esasperazione e’ minore non che manchi l’agonismo, quello e’ il sale, ovvio che mi piace arrivare davanti come suppongo desiderino tutti, ma forse il fatto di aver speso cosi’ poco per fare una gara, alla fine mi fa pensare subito con ottimismo alla prossima,senza dover mostrare la nota spese a mia moglie…
Caspita pero’…quante virtu’, ma alla fine della fiera, in quanto giravi? Hehehe un po’ piu’ lento di chi va veramente forte con una 4WD on road   ma questa categoria e’ a se, e sinceramente se un secondo e mezzo in meno mi costa un patrimonio all’anno, preferisco andare un po’ piu’ piano…

C’e’ da dire con tutta onesta’ che pur essendo per me questa la “Bella” dell’automodellismo per i tanti motivi che vi elencavo sopra, la categoria piu’ bella e’ quella che ci piace, e anche se e’ un luogo comune e’bene ricordarlo. Io preferisco la “Rigida” ma quello che alla fine ci accomuna ed unisce, e’ l’automodellismo.
Ohhh ragazzi ora vado, devo aggiornarmi sui calendari, voglio vedere dove si correra’ nel futuro prossimo… 
Ciao a tutti.



Che personcina a modo, e poi questa “Rigida” e’ proprio da provare…Ma sta salendo sullo Scooter, viene in pista con lo Scooter? – Si sempre, tanto ha un trolley per macchinina, starter e miscela e l’altra valigia piccolina per i pochi accessori che occorono per farsi un litro di divertimento…Ahhh pero’, allora avrei modo di organizzarmi anche in bici…mi sa tanto che ricomincio ragazzi…
Aspetta, aspetta…..ma …ma quello e’ lo Scooter che mi ha sverniciato sulla ciclabile…
Avrei voluto gridargli “Gnuraaant” ma mi sento gia un “Gentleman” della categoria.
Vado a vedere dove si corre e presto vi faro’ sapere.
Un saluto “Rigidati”
Gianni Di Salvatore

 StampaStampaEmail Invia ad un amicoOpinione Dai la tua opinionePreferiti Preferiti
 

Ora sei in: Rispondere
La rigida....è passione, vero automodellismo!
Da  [12.12.2007 00:53 - Alessandro]Gianni, caro amico, ti dico solo una cosa: hai lasciato la mia pelle rabbrividire, ho ancora la pelle d'oca.... 
Solo il pensiero di mettere giù "due gomme" è un emozione, che vorrei non finisse mai....
a presto! 
Ale
nun me piaceeeee
Da  [30.01.2008 18:19 - Enzo]
naaaaaaa..... nun me piaceeeee....
Altre info sulla rigida
Da  [05.11.2008 22:40 - Claudio Bragantini]
Per ulteriori info sulla rigida; http://www.hobbypoint.it/forum/phpBB3/viewtopic.php?f=4&t=317
Suggerimenti

La giustizia deve essere congiunta al potere, così che ciò che è giusto possa anche aver potere e che ciò che ha potere possa essere giusto.
- Blaise Pascal -

Copyright 2005 © IT Information Technologies P.IVA 01550740383 - All rights reserved - Powered by IT - Information Technologies

Privacy Policy