Automodellismo.Net il portale degli automodellisti
 Home  Registrati  News  Forum  Download  Mappa 
Regolamenti La storia Dai lettori Off Road/Rally/Moto 
Automodellismo
 Automodellismo.net
 Risorse On Line
 L'automodellismo
 Interviste
 Editoriali
 La redazione
On Road a Scoppio
 Classic / Rigida
 Competizioni 1/10
 Competizioni 1/5
 Competizioni 1/8
 Modelli 1/10 Pista
 Modelli 1/5
 Modelli 1/8 Pista
    Mugen MRX3
    Serpent 950
    Picco Speed
    Mugen MRX4
    Motonica P8.0
    Serpent 960
    Kyosho Evolva
L'angolo Tecnico
 I segreti delle miscele
 Il radiologo
 Dizionario Tecnico
 Carrozzerie
 Il gommista
 Il motorista
 Il telaista
Elettrico
 Slot
 1/12
 Off Road 1/10
 Mini 1/24 e Micro 1/18
 1/10 Touring 190mm
Newsletter

media/News4.gif 
Iscriviti alla nostra Newsletter Gratuita

News

    media/News5.gif   

Collaboratori
Automodellismo.net cerca collaboratori per completare la redazione; contattare la redazione
Login
 
 
 
  

 Password dimenticata?
Ora sei in: On Road a Scoppio > Modelli 1/8 Pista > Test Serpent 960 FD: 2° parte
Modelli 1/8 Pista
Test Serpent 960 FD: 2° parte
Viaggio alla scoperta dell'auto bi-Campionessa d'Europa 2006 con Andrea Cristiani (Efra B) e Fabio Domanin (Efra A)... Andiamo a scoprirla insieme!

In questa seconda parte passiamo al retrotreno della 960 che appare molto curato e non privo di spunti di riflessione.

Partiamo dai fianchetti posteriori: nella foto sotto si vede benissimo
che i fianchetti sono divisi in due semigusci per alloggiare l'asse
posteriore in 3 diverse posizioni in modo da regolare la tensione della
cinghia con gli ormai "classici" eccentrici.
Serpent 960 FD Retrotreno Fabio Domani
La camma del freno agisce su due cilindretti che a loro volta spingono
sulle pastiglie; in questo modo la pressione è più uniforme, senza 
"torsioni" rispetto al sistema classico con solo la camma.

Serpent 960 FD Retrotreno Fabio Domani
Ed ecco le pastigle dei freni (da incollare) che vengono tenute 
in posizione da una bella placchetta in carbonio. 
In questo modo le pastiglie lavorano sempre in piano rispetto 
alle spine piantate nel telaio delle soluzioni precedenti. 
In alto a sinistra nella foto notate i larghi fori in cui saranno
alloggiati i cuscinetti su cui si muoverà la barra antirollio.

Serpent 960 FD Retrotreno Fabio Domani
Ecco l'assale che prende posto nei due semigusci inferiori dei fianchetti.
Sopra si vede bene l'asse del cambio/freno.

Serpent 960 FD Retrotreno Fabio Domani
Particolare dei due "denti" di fissaggio degli eccentrici di regolazione
della tensione della cinghia posteriore.

Serpent 960 FD Retrotreno Fabio Domani
Ed Ecco i semigusci chiusi.

Serpent 960 FD Retrotreno Fabio Domani
Particolare della barra antirollio. 10 e Lode:
è regolabile a coltello ed è montata su cuscinetti.

Serpent 960 FD Retrotreno Fabio Domani
I barolotti posteriori prima del montaggio.

Serpent 960 FD Retrotreno Fabio Domani
Particolare della boccola da montare sull'asse delle ruote per 
adattarsi ai cuscinetti di grande diametro interno.

Serpent 960 FD Retrotreno Fabio Domani
I classici nodi sferici delle sospesioni.

Serpent 960 FD Retrotreno Fabio Domani
Il barilotto con il ciscinetto montato

Serpent 960 FD Retrotreno Fabio Domani
Il barlotto posteriore montato con sgancio rapido

Serpent 960 FD Retrotreno Fabio Domani
"The Dark Side" del retrotreno: bracci lunghi e rigidi.
Notate che inferiormente si possono tagliare le squadrette di supporto
(vedi sotto) perchè bracci DX e sinistri sono uguali 

Serpent 960 FD Retrotreno Fabio Domani
Ecco dove potete asportare il materiale (non è obbligatorio).
Molto interessante comunque la simmetria dei bracci che facilita 
il reperimento di ricambi (quante volte vi serviva 
il braccetto destro e avevate solo quelli sinistri???)

Serpent 960 FD Retrotreno Fabio Domani
La'bero del cambio e il disco ventilato (in 3 parti)

Serpent 960 FD Retrotreno Fabio Domani
Il retrotreno visto dall'alto

Serpent 960 FD Retrotreno Fabio Domani

Serpent 960 FD Retrotreno Fabio Domani

Serpent 960 FD Retrotreno Fabio Domani
Il braccetto superiore integra anche l'ancoraggio del supporto carrozzeria.
La regolazione di carreggiata/camber avviane con il nodo sferico, come inferiormente

Serpent 960 FD Retrotreno Fabio Domani
E' consigliabile smussare leggermente la guida del supporto carrozzeria
in modo che non tocchi la cinghia neppure nelle frenate più esasperate.

    

 StampaStampaEmail Invia ad un amicoOpinione Dai la tua opinionePreferiti Preferiti
 

Ora sei in: Rispondere
molto mugen
Da  [12.12.2006 11:19 - marco]
devo dire che il progetto è molto buono, ma c'è molto mugen al posteriore. Avete notato come il telaio è molto assottigliato rispetto alle versioni precedenti, è molto compatto, nella zona palo rigido posteriore. cmq bel modello!
Eventi
<<JANUARY 2021 >>
SMTWTFS
     12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31      
Suggerimenti
Tristo è quel discepolo che non avanza il maestro.
- Leonardo da Vinci -
Copyright 2005 © IT Information Technologies P.IVA 01550740383 - All rights reserved - Powered by IT - Information Technologies

Privacy Policy